04/03/2021

Hong Kong, la Cina impone sanzioni di reciprocità ai cittadini USA intervenuti contro Pechino.

2 min read
Hong Kong

Hong Kong

Pechino, 18 Gennaio 2021 – Un portavoce del ministero degli Esteri ha annunciato lunedì che la Cina ha deciso di imporre sanzioni di reciprocità ai funzionari esecutivi statunitensi, ai membri del Congresso e alle organizzazioni non governative che hanno agito in modo feroce e si assumono la responsabilità principale delle azioni negative degli Stati Uniti nei confronti di Hong Kong.

Anche i parenti stretti degli individui in questione saranno soggetti alle nuove sanzioni, ha detto il portavoce Hua Chunying in una conferenza stampa.

Polizia Hong Kong
Polizia Hong Kong

Hua ha fatto le osservazioni in risposta a una domanda sull’imposizione delle cosiddette sanzioni da parte del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti a sei funzionari del governo centrale cinese e del governo della Regione amministrativa speciale di Hong Kong (RASHK).

Le azioni statunitensi in questione hanno palesemente interferito negli affari di Hong Kong, hanno gravemente interferito negli affari interni e nella sovranità giudiziaria della Cina e hanno gravemente violato il diritto internazionale e le norme fondamentali che disciplinano le relazioni internazionali. “La Cina si oppone fermamente a tutto questo e lo condanna fermamente”, ha detto Hua.

Hong Kong è una società sotto lo stato di diritto, e tutti sono uguali di fronte alla legge, ha detto Hua, aggiungendo che il requisito fondamentale dello stato di diritto è che le leggi devono essere rispettate e i trasgressori devono essere perseguiti.

“Sosteniamo fermamente i dipartimenti competenti della RAS di Hong Kong nel reprimere le attività illegali e criminali in conformità con la legge, salvaguardando l’autorità della legge e salvaguardando la sicurezza nazionale”, ha aggiunto.

Osservando che Hong Kong è la Hong Kong della Cina, e che gli affari di Hong Kong sono interamente affari interni della Cina, Hua ha detto che gli Stati Uniti devono immediatamente cessare di interferire negli affari di Hong Kong, interferendo negli affari interni della Cina e mettendo in pericolo la sicurezza nazionale cinese con vari pretesti.

“Gli Stati Uniti non devono procedere oltre su questa strada sbagliata e pericolosa”, ha detto Hua.

Share