25/11/2020

Il Ministero degli Esteri cinese ha accusato gli Stati Uniti di aver reagito in modo eccessivo all’epidemia di virus

1 min read
Hua Chunying - Friends of Europe [CC BY (https://creativecommons.org/licenses/by/2.0)]

Hua Chunying - Friends of Europe [CC BY (https://creativecommons.org/licenses/by/2.0)]

Il Ministero degli Affari Esteri cinese ha rimproverato gli Stati Uniti per la sua risposta all’epidemia di coronavirus, accusando Washington di aver reagito in modo inappropriato e di aver alimentato l’isteria di massa.

Hua Chunying - Friends of Europe [CC BY (https://creativecommons.org/licenses/by/2.0)]
Hua Chunying – Friends of Europe [CC BY (https://creativecommons.org/licenses/by/2.0)]
“La maggior parte dei Paesi apprezza e sostiene gli sforzi della Cina nella lotta contro il nuovo coronavirus, e noi li comprendiamo e li rispettiamo quando adottano o migliorano le misure di quarantena all’entrata del confine”. Ma nel frattempo, alcuni Paesi, in particolare gli Stati Uniti, hanno reagito in modo inappropriato, il che è certamente in contrasto con i consigli dell’OMS”, ha detto la portavoce del Ministero degli Esteri Hua Chunying.”

Il ministero degli Affari Esteri sembra voler ritenere gli USA come principali responsabili della paura che circonda l’epidemia.

Share