20/01/2021

La produzione industriale cinese si espande ulteriormente a novembre

2 min read
Photo by Vince Russell on Unsplash

Photo by Vince Russell on Unsplash

La produzione industriale cinese ha mantenuto l’espansione per otto mesi consecutivi, mentre le attività delle fabbriche continuano a riprendersi in seguito alle misure di controllo COVID-19 del governo.
La produzione industriale cinese a valore aggiunto, un importante indicatore economico, è aumentata del 7 per cento rispetto all’anno precedente a novembre, battendo le aspettative del mercato, come dimostrano i dati del National Bureau of Statistics (NBS) di martedì.
Secondo la NBS, la crescita è accelerata rispetto all’aumento del 6,9 per cento registrato in ottobre.
Su base mensile, la produzione industriale è aumentata dell’1,03 per cento il mese scorso.
Nei primi 11 mesi, la produzione industriale è cresciuta del 2,3 per cento rispetto all’anno precedente, 0,5 punti percentuali in più rispetto all’aumento registrato nei primi 10 mesi, secondo i dati della NBS.
Tra i punti positivi vi sono i settori della produzione di attrezzature e della produzione ad alta tecnologia. La resa di questi due settori è aumentata rispettivamente dell’11,4 per cento e del 10,8 per cento, entrambi nettamente superiori alla crescita complessiva della produzione industriale.
La produzione industriale è utilizzata per misurare l’attività delle grandi imprese designate con un fatturato annuo di almeno 20 milioni di yuan (circa 3 milioni di dollari).
I dati di martedì hanno mostrato miglioramenti anche in altre letture di indicatori economici. Gli investimenti a capitale fisso della Cina sono aumentati del 2,6% anno su anno nei primi 11 mesi dell’anno, 0,8 punti percentuali in più rispetto all’aumento dei primi 10 mesi.
Le vendite al dettaglio di beni di consumo, uno dei principali indicatori della crescita dei consumi, è salito del 5 per cento su base annua a 3,95 trilioni di yuan nel mese di novembre.

Share